Omicron e ricoveri pediatrici

Di Maurizio Matteoli, pediatra

Una notizia tranquillizzante per i genitori che sono preoccupati per i loro figli: la fornisce questo articolo appena apparso su BMJ.

L’articolo afferma che effettivamente i ricoveri ospedalieri di bambini al di sotto dell’anno di vita sono aumentati con l’arrivo di Omicron, ma afferma anche che: “i bambini ammessi in ospedale con omicron sono anche meno malati, in quanto richiedono meno cure dei bambini ammessi nelle fasi precedenti della pandemia e vengono dimessi prima”In particolare (per i bambini sotto l’anno di vita positivi ad Omicron rispetto a quelli ricoverati nelle precedenti ondate del virus): Uso dell’ossigeno ridotto al 12% dei casi, rispetto al 22,5% Ricovero in terapia intensiva al 9,9% rispetto al 14%Uso della ventilazione meccanica al 2% rispetto al 5,8% Uso della ventilazione non invasiva al 2% rispetto al 7,2% Durata media del ricovero di 1,7 giorni rispetto a 6,6 giorni.

Ancora: “una rapida revisione da NHS England di 55 bambini ammessi in ospedale con omicron ha trovato che la maggior parte erano di età inferiore a 3 mesi e che circa la metà erano stati ammessi solo per osservazione e non avevano ricevuto alcun trattamento, ha detto Russell Viner, professore di salute infantile e adolescenziale presso l’University College di Londra. “Clinicamente, questo quadro è incredibilmente rassicurante”

”L’articolo riporta poi le parole di Camilla Kingdon, presidente del Royal College of Paediatrics and Child Health che dice: ”Come pediatri, siamo abituati ad avere inverni impegnativi in cui vediamo un mucchio di bambini, particolarmente sotto il primo anno, tipicamente, con febbre alta, spesso con qualche tipo di difficoltà respiratoria”. “La situazione di questi bambini (ndr. Omicron positivi) si adatta molto bene a un mix di ciò che ci aspetteremmo di vedere in un inverno movimentato nel Regno Unito”

L’articolo termina così: ”I dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) mostrano che nella settimana dal 26 dicembre 2021 al 1° gennaio 2022 più di cinque su 100.000 bambini sotto i 5 anni ricoverati in ospedale erano positivi al covid-19, quasi il doppio del tasso riportato all’inizio di dicembre prima che la variante omicron iniziasse a prendere piede. Il CDC ha spiegato che molti bambini sono stati ricoverati con il covid-19 piuttosto che a causa di esso”Risulta quindi che, se è vero che la variante Omicron risulti più contagiosa, sia anche molto meno preoccupante, come decorso, rispetto alle precedenti, tenendo anche conto che i dati riferiti dall’articolo si riferiscono a bambini non vaccinabili per assenza di requisito anagrafico.

https://www.bmj.com/content/376/bmj.o110?utm_source=etoc…

26 gennaio 2022